Ultime notizie e aggiornamenti
24/05/2018
Invarianza idraulica: regole in vigore dal 27 maggio 2018
Il 27 novembre 2017 è stato pubblicato sul BURL il "Regolamento recante criteri e metodi per il rispetto del principio dell'invarianza idraulica ed idrologica" ai sensi dell'articolo 58 bis della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 (Regolamento Regionale 23 novembre 2017, n. 7).

I principi di invarianza idraulica e idrologica si applicano agli interventi edilizi definiti dall'articolo 3, comma 1, lettere d), e) ed f), del d.P.R. n. 380/2001 che sono:
  • interventi di ristrutturazione edilizia;
  • interventi di nuova costruzione;
  • interventi di ristrutturazione urbanistica;
e a tutti gli interventi che comportano una riduzione della permeabilità del suolo rispetto alla sua condizione preesistente all'urbanizzazione.

La riduzione della permeabilità del suolo va calcolata facendo riferimento alla permeabilità naturale originaria del sito, ovvero alla condizione preesistente all'urbanizzazione, e non alla condizione urbanistica precedente l'intervento eventualmente già alterata rispetto alla condizione zero, preesistente all'urbanizzazione.

Per gli interventi soggetti a permesso di costruire, a segnalazione certificata di inizio attività nello sviluppo del progetto dell'intervento è necessario redigere anche un progetto di invarianza idraulica e idrologica, firmato da un tecnico abilitato, qualificato e di esperienza nell'esecuzione di stime idrologiche e calcoli idraulici.

Per maggiori informazioni:
REGIONE LOMBARDIA
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/Enti-e-Operatori/Territorio/difesa-del-suolo/invarianza-idraulica-e-idrologica/invarianza-idraulica-e-idrologica.
CITTÀ METROPOLITANA MILANO
http://www.cittametropolitana.mi.it/ambiente/news/Nuovo-regolamento-regionale-attuativo-della-L.R.-n.-4-2016-principio-di-Invarianza-Idraulica/.