Produzione di cosmetici
Descrizione del procedimento e riferimenti normativi
Il Regolamento CE 22 dicembre 2009 n. 1223 definisce «t;prodotto cosmetico»t; come qualsiasi sostanza o miscela destinata ad essere applicata sulle superfici esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli, unghie, labbra, organi genitali esterni) oppure sui denti e sulle mucose della bocca allo scopo esclusivamente o prevalentemente di pulirli, profumarli, modificarne l'aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei.

La presente procedura si applica a coloro che producono in proprio o per conto terzi i prodotti cosmetici come sopra definiti, ivi inclusa la produzione estemporanea e di piccoli volumi qualora trattasi di messa a disposizione del prodotto.

A sua volta per produzione di prodotti cosmetici si intende l'effettuazione di una o più fasi di fabbricazione del prodotto cosmetico, quale la preparazione del semilavorato, la preparazione della miscela finale, la ripartizione nel recipiente finale, il confezionamento nell'imballaggio secondario e l'etichettatura e vi rientrano anche le fasi di lavorazione, trasformazione e ripartizione nel recipiente finale di semilavorati importati da Paesi terzi, finalizzate alla produzione di prodotti cosmetici.

I soggetti come sopra identificati dovranno presentare all'Azienda Sanitaria Locale competente per territorio, per il tramite dello Sportello unico del Comune competente per territorio, la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).

Inoltre come richiesto all'art. 9 Decreto Ministero della Salute 27 settembre 2018, ai fini dello svolgimento delle attività di vigilanza e sorveglianza, i soggetti di cui sopra, entro trenta giorni dall'inizio dell'attività, devono inviare, per ciascun sito coinvolto, la Comunicazione delle informazioni di sito di produzione mediante posta elettronica certificata al Ministero della Salute - Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico e alla Regione ove si trova il sito di produzione.

La comunicazione delle informazioni di sito di produzione è reperibile al link: http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=5217&area=cosmetici&menu=vigilanza.
Modalità di presentazione delle istanze
Chi può presentare l'istanza
Deve essere presentata dal legale rappresentante, in caso di società, o dal soggetto, persona fisica, titolare della ditta individuale, o da un delegato appositamente designato tramite procura.
A chi deve essere presentata
La SCIA di avvio attività (e la eventuale comunicazione di trasferimento o variazioni) deve essere presentata all'ASL/ATS competente per territorio, per il tramite dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune competente per territorio.
La "Comunicazione delle informazioni di sito di produzione" deve essere inviata mediante posta elettronica certificata (PEC) al Ministero della salute (Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico) ed alla Regione ove si trova il sito di produzione.
Maggiori informazioni sul SUAP.
Come deve essere presentata
L'istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.
Riferimenti normativi
Requisiti
Avvio nuova attività
Trasferimento, variazione attività, variazione prodotti, cessazione, sospensione, riattivazione, rinuncia istanza
e richiesta archiviazione, comunicazione informazioni sito produzione
Oneri, diritti, pagamenti
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale
Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell’interessato