Accesso Zona Traffico Limitato (ZTL)
Descrizione del procedimento e riferimenti normativi
La Zona Traffico Limitato è un area cittadina riservata ai soli residenti o titolari di attività commerciali, in cui si può transitare con l'auto solo se si ha titolo (essere residenti/domiciliati/carico/attività commerciali) con relativo permesso, e per effettuare operazioni di carico/scarico merce con idonea documentazione.

In alcuni casi le zone a traffico limitato sono delimitate da appositi varchi per il riconoscimento dei mezzi autorizzati all'ingresso. Questi varchi possono essere costituiti da sbarre apribili con appositi pass o con permessi elettronici oppure da telecamere poste all'accesso; in quest'ultimo caso le telecamere poste ad ogni ingresso delle zone a traffico limitato registrano le targhe di ogni singolo veicolo entrante e trasmettono al comando dei vigili competente eventuali trasgressioni da parte di mezzi non autorizzati all'ingresso. In quest'ultimo caso è necessario che ogni accesso sia autorizzato altrimenti automaticamente viene emesso il verbale di infrazione al Codice della Strada (violazione all'art. 7 comma 14 – sanzione amministrativa prevista di € 81,00 ridotta a € 56,70 oltre spese postali, in caso di pagamento effettuato entro 5 giorni dalla notifica del verbale).

Per alcune categorie di utenza è previsto il rilascio di un'autorizzazione annuale, per altre l'autorizzazione è subordinata ad una comunicazione preventiva o successiva, purché entro i 7 giorni dall'accesso.
Modalità di presentazione delle istanze
Chi può presentare l'istanza
L'istanza di permesso annuale può essere presentata:
  • da residenti conduttori di veicoli intestati a società, in possesso di dichiarazione d'uso sottoscritta dal legale rappresentante;
  • da utilizzatori di autovetture intestate a società non aventi sede nella Z.T.L. ma residenti o domiciliati nelle vie interessate previa presentazione di stralcio di rogito o di regolare contratto registrato (di locazione, di comodato);
  • da possessori o utilizzatori, a qualunque titolo, di autorimesse, cortili e posti auto interni previa presentazione di stralcio di rogito o di regolare contratto registrato (di locazione, di comodato);
  • per veicoli della vigilanza notturna nell'espletamento dei servizi di istituto;
  • per veicoli utilizzati delle persone che per gravi e indifferibili esigenze o ai veicoli al servizio di pubblico interesse (Telecom – Enel - Azienda del Gas - PP.TT.).
La comunicazione dell'avvenuto accesso deve essere presentata
  • per le auto da noleggio con conducente e i taxi per la salita e discesa dei clienti e ciò esclusivamente nell'espletamento del servizio pubblico;
  • per veicoli utilizzati dagli esercenti la professione sanitaria, nell'espletamento delle proprie mansioni purché muniti del relativo contrassegno;
  • per i veicoli utilizzati per le operazioni di carico e scarico merci, per i veicoli utilizzati per l'accesso alle attività produttive o commerciali;
  • per i veicoli impiegati per interventi rivestenti il carattere dell'urgenza e dell'inderogabilità;
  • per i veicoli che trasportino persone con limitata o impedita capacità motoria, muniti del contrassegno speciale di cui al D.M. 8 giugno 1979 n. 1176 e s.m.i..
Il motivo dell'avvenuto accesso in zona ZTL in deroga al divieto deve essere debitamente documentato.

Si ricorda che l'inadempienza comporta l'applicazione delle sanzioni previste per il transito e la sosta in assenza di autorizzazione.
A chi deve essere presentata
L'interessato deve farne richiesta scritta al Comando di Polizia Locale.
Come deve essere presentata
La comunicazione, unitamente agli allegati richiesti, potrà essere trasmessa attraverso una delle seguenti modalità:
  • di persona presso lo sportello del Comando di Polizia Locale sito in Via San Carlo n. 2, nei seguenti orari:
    • dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.30;
  • per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Arona – Comando di Polizia Locale - Via San Carlo n. 2 – 28041 Arona (NO);
  • per via telematica (se in possesso di SPID o CNS);
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo: protocollo@pec.comune.arona.no.it oppure tramite email all'indirizzo: comandopm@comune.arona.no.it, osservando una delle seguenti condizioni:
    1. che la comunicazione sia sottoscritta con firma digitale;
    2. che il dichiarante sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'Identità Elettronica (CIE), della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la comunicazione;
    3. che la comunicazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
    4. che la copia della comunicazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Riferimenti normativi
Requisiti
Accesso giornaliero
Accesso annuale
Oneri, diritti, pagamenti
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale
Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell’interessato
Responsabile del procedimento