Certificati ed estratti di Stato Civile
Descrizione del procedimento e riferimenti normativi
I certificati e gli estratti di Stato Civile attestano quei dati che si possono desumere dai registri di stato civile.

Si possono richiedere:
  • certificati di:
    • nascita, da cui risulta luogo e data di nascita;
    • matrimonio, da cui risulta luogo e data di matrimonio;
    • morte, da cui risulta luogo, data di morte e stato civile;
  • certificati plurilingue di:
    • nascita;
    • matrimonio;
    • morte;
  • estratto per copia integrale dell’atto di:
    • nascita;
    • matrimonio;
    • morte;
  • estratto per riassunto dell’atto di:
    • nascita, con i dati del certificato di nascita completati da eventuali annotazioni (a richiesta, ai sensi dell'art. 3 D.P.R. 2 maggio 1957 n. 432, per l’esercizio di doveri o di diritti derivanti dallo stato di legittimità o di filiazione, si possono indicare anche paternità e maternità);
    • matrimonio, con i dati del certificato di matrimonio completati da eventuali annotazioni;
    • morte, con i dati del certificato di morte completato dall’ora della morte.
Dal 1 gennaio 2012 la nuova disposizione, introdotta dalla legge di stabilità (L. 12 novembre 2011 n. 183), prevede che i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione siano utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra privati e debbano riportare, pena la loro nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

In caso la documentazione si debba presentare alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di pubblici servizi, le certificazioni sono sostituite dall'autocertificazione.

Inoltre, se si presenta un'istanza alla pubblica amministrazione ed è richiesta l'esibizione di un documento, non è necessario autocertificare i dati che sono contenuti nel documento stesso.

Si ricorda comunque che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni anche quando abbia a che fare con "istituzioni private": banche, assicurazioni, agenzie d'affari, poste italiane, notai (art. 2 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445). Per le "istituzioni private" non è un obbligo accettarla, ma una facoltà.

L'autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) e non è necessaria l’autenticazione della firma.
Modalità di presentazione delle istanze
Chi può presentare l’istanza
Chiunque può chiedere certificazioni di stato civile purché sia in possesso dei dati esatti a cui il certificato richiesto si riferisce e che gli eventi riferiti alla certificazione richiesta siano avvenuti nel Comune.

Il rilascio degli estratti per copia integrale degli atti dello stato civile è consentito solo ai soggetti cui l’atto si riferisce, oppure su motivata istanza comprovante l’interesse personale e concreto del richiedente a fini di tutela di una situazione giuridicamente rilevante, ovvero decorsi settanta anni dalla formazione dell’atto (art. 177 D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196).
A chi deve essere presentata
L'istanza deve essere presentata all’ufficio Stato Civile del Comune.
Come deve essere presentata
Per il rilascio dei certificati di Stato Civile si richiede:
  • conoscenza certa degli elementi per l'identificazione dell'intestatario;
  • documento d’identità;
  • Compilazione dell’apposito modulo di richiesta nel caso in cui il certificato sia intestato ad altre persone o la richiesta avvenga non di persona allo sportello dell’Ufficio Stato Civile.
La richiesta, unitamente agli allegati richiesti, potrà essere trasmessa attraverso una delle seguenti modalità:
  • di persona presso lo sportello dell'Ufficio Stato Civile sito in Via San Carlo n. 2, nei seguenti orari:
    • lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30;
    • martedì e giovedì dalle ore 08.30 alle ore 11.30 e dalle ore 17.00 alle ore 18.00;
    • sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00;
  • per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Arona – Ufficio Stato Civile - Via San Carlo n. 2 – 28041 Arona (NO);
  • per via telematica;
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo@pec.comune.arona.no.it oppure tramite email all'indirizzo: anagrafe@comune.arona.no.it, osservando una delle seguenti condizioni:
    1. che la richiesta sia sottoscritta con firma digitale;
    2. che il richiedente sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la richiesta;
    3. che la richiesta sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
    4. che la copia della richiesta recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Riferimenti normativi
Requisiti
Validità
Informazioni contenute nei certificati ed estratti di stato civile
Richiesta
Oneri, diritti, pagamenti
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale
Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell’interessato