Trasferimento all'estero di cittadino italiano
Descrizione del procedimento e riferimenti normativi
Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all’estero per un periodo superiore a dodici mesi, ha l’obbligo di rendere la dichiarazione di trasferimento al Consolato Italiano competente per territorio entro 90 giorni dalla data di espatrio. Il Consolato invierà al Comune Italiano di provenienza il modello ministeriale (Cons01) per la richiesta di iscrizione all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero).

L'A.I.R.E. è lo schedario che raccoglie i nominativi dei cittadini italiani trasferiti all'estero per un periodo di permanenza superiore ai dodici mesi, e di quelli che, nati e residenti all'estero, hanno mantenuto o acquistato la cittadinanza italiana. L'iscrizione all'AIRE è necessaria per ottenere tutti i documenti e i certificati che sono rilasciati dall'Ufficio Consolare, poter richiedere il rilascio del passaporto o della carta d’identità e mantenere i diritti elettorali all'estero.

Il richiedente cittadino italiano può anche dichiarare il trasferimento di residenza all’estero, prima di espatriare, al Comune italiano di residenza, utilizzando l’apposito modulo di dichiarazione di trasferimento all’estero.
In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato Italiano di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio, che il Consolato invierà tramite modello ministeriale al Comune Italiano di provenienza.

La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l’iscrizione all’Aire, decorrono dalla data in cui l’interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al Comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare.
Se entro un anno il comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all’Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità.

Se invece la richiesta di iscrizione all'Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l’automatica cancellazione dal registro della popolazione residente e l’iscrizione all’Aire entro due giorni dal ricevimento del modello consolare e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.
Modalità di presentazione delle istanze
Chi può presentare l’istanza
Devono iscriversi all'A.I.R.E. i cittadini italiani che trasferiscono all'estero la propria residenza per un periodo illimitato o comunque superiore a dodici mesi.
A chi deve essere presentata
La dichiarazione di trasferimento della residenza all’estero deve essere presentata all’ufficio Anagrafe del Comune.
Come deve essere presentata
Alla dichiarazione di trasferimento della residenza all’estero, deve essere allegata copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente allo stesso che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

La dichiarazione, unitamente agli allegati richiesti, potrà essere trasmessa attraverso una delle seguenti modalità:
  • di persona presso lo sportello dell'Ufficio Anagrafe sito in Via San Carlo n. 2, nei seguenti orari:
    • lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30;
    • martedì e giovedì dalle ore 08.30 alle ore 11.30 e dalle ore 17.00 alle ore 18.00;
    • sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00;
  • per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Arona – Ufficio Anagrafe - Via San Carlo n. 2 – 28041 Arona (NO);
  • per via telematica;
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo@pec.comune.arona.no.it oppure tramite email all'indirizzo: anagrafe@comune.arona.no.it, osservando una delle seguenti condizioni:
    1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
    2. che il richiedente sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
    3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
    4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Riferimenti normativi
Requisiti
Dichiarazione di trasferimento residenza all'estero
Oneri, diritti, pagamenti
Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale
Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell’interessato